lunedì 20 aprile 2015

Triathlon di Cannes da favola per Igor Nastic!

Il ticinese, alla sua prima uscita stagionale, coglie un eccellente quindicesimo posto assoluto in una prova ricca di grandi nomi.
SODDISFATTI Hrvoje Popovic (a sinistra)
 preparatore di Igor Nastic (a destra).
 
Domenica 19 aprile si è svolta la seconda edizione del triathlon internazionale di Cannes (2km di nuoto, 84km di bici e 16km a corsa).
Tra i favoriti al primo triathlon europeo di spessore del 2015 c’erano i tedeschi Sebastian Kienle (Campione del mondo in carica di Ironman – Hawaii 2014), Jan Frodeno (3. alle Hawaii nel 2014 e oro olimpico nel 2008 a Pechino), Faris Al-Sultan (vincitore alle Hawaii nel 2005 e sempre nella TOP 10 nella finale di Kona-Kailua, Hawaii).

Condizioni e percorsi: il nuoto in mare (16 gradi) era particolarmente impegnativo per le correnti provocate dalle forti raffiche di vento. La bici era particolarmente dura (+1500m di dislivello positivo) e molto tecnica per le continue curve presenti nella seconda parte del percorso. La corsa era piatta e molto veloce: 4 giri da 4km lungo la Promenade de la Croisette.
In campo maschile ha vinto l’italiano Giulio Molinari (Carabinieri), nel tempo di 3’46’’33. Uscito nel primo gruppo dall’acqua non si è lasciato intimorire dai grandi nomi presenti al via e ha condotto la tratta in bici scendendo per primo e gestendo il vantaggio nella terza frazione sull’inseguitore Frodeno, secondo in 3’48’’09. Terzo è giunto Sebastian Kienle in ritardo nel nuoto e autore di una grande rimonta in 3’51’’15. Al debutto stagionale, già qualificato per l’Ironman delle Hawaii 2015 e iscritto nella categoria Professionisti anche Igor Nastic (Dream Bikes Bellinzona) giunto 15.esimo assoluto in 4’10’’51. Ottima prestazione anche del ticinese René Papais (A-Club), ex Campione e professionista di K-1 negli anni 90 e da alcuni anni avvicinato alla triplice. Papais è giunto 12. di categoria e ha fatto registrare il 67. tempo assoluto in 4’30’’55.
Tra le donne come da pronostico ha vinto in 4’18’’42 l’inglese Leanda Cave, vincitrice nel 2012 dell’Ironman delle Hawaii.
Da notare che il triathlon internazionale di Cannes non fa parte di uno dei brand tipo Ironman o Challenge, nel senso che ha un’organizzazione indipendente dai grandi brand che dominano la scena internazionale dei triathlon medi / lunghi. Il successo di questa gara è probabilmente da ricondurre al fatto che in Europa ci sia una gara con nuoto in mare a fine aprile e che permetta di testare la preparazione tra i vari “big” senza dover prendere l’aereo (vedi recenti appuntamenti svoltisi negli Emirati Arabi o in Asia).

Il prossimo appuntamento è fissato per il 3 maggio con l’Ironman 70.3 Pays d’Aix (mezzo Ironman) a Aix en Provence al quale prendo parte diversi ticinesi a caccia della qualifica del mondiale di categoria che si svolgerà in Austria il 30 agosto. 

CLASSIFICHE COMPLETE
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...