lunedì 31 ottobre 2011

Igor Nastic sfortunato a Miami

GRANDE IGOR Sfortunato ma vincitore lo stesso.
Cadere in bici dopo solo dieci chilometri. Quando si sta lottando con i primi in una prova di livello mondiale. È l'imponderabile che bisogna mettere in conto in ogni gara di triathlon. Un passaggio a livello, il fondo stradale bagnato ed eccoci a terra: la bici da una parte e noi dall'altra, a cercar di capire se oltre le abrasioni c'è pure qualcosa di rotto. Per fortuna no... Ripartire dopo un simile capitombolo, quando sai che davanti hai ancora 4 ore di gara, è una prova di grande carattere. Se ce la fai puoi ritenerti già vincitore. Igor c'è riuscito, si è rialzato ed è ripartito. Ha superato le avversità, ha stretto i denti ed è giunto al traguardo. Ventitreesimo assoluto!
Per la cronaca la gara, che ha visto al via 2500 atleti, è stata vinta dal tedesco Sebastian Kienle, mentre tra le donne ha trionfato la britannica Leanda Cave. Presente un altro ticinese, Damiano Vedova, 73mo assoluto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...